STAGIONE 2021/22 (in collaborazione con Teatro Socjale di Piangipane)AL SOCJALE

In collaborazione con Teatro Socjale di Piangipane, nello storico teatro andranno in scena otto spettacoli. Si parte con Mille anni o giù di lì, di Luigi Dadina/Teatro delle Albe (dal 28 settembre al 10 ottobre), che oltre a Dadina vedrà in scena anche il musicista Francesco Giampaoli e le immagini di Davide Reviati.
Poi La buona educazione (16 ottobre), della Piccola Compagnia Dammacco, per cui Serena Balivo si è aggiudicata nel 2017 il Premio Ubu nella categoria nuova attrice o performer.
L’attore-autore Oscar De Summa porta L’ultima eredità (23 ottobre), un monologo con cui compie un doppio viaggio, geografico ed emotivo.

Leggi di più
Con Negri senza memoria. Bugie bianche capitolo secondo (30 ottobre) Alessandro Berti si concentra invece su un pezzo di storia specifico: il rapporto tra italoamericani e afroamericani, negli USA, tra fine ottocento e metà novecento.
I bolognesi Ateliersi arrivano a Piangipane con La mappa del cuore di Lea Melandri (6 novembre), incentrato su un fatto realmente accaduto che forse non tutti conoscono.
Attore sensibile, armonioso cantante, in Piccoli funerali (13 novembre) Maurizio Rippa dà vita a una partitura drammaturgica e musicale dedicata a coloro che ci hanno lasciato.
Marco Martinelli e il Teatro delle Albe saranno protagonisti il 30 novembre con Slot Machine, interpretato da Alessandro Argnani, che affronta la caduta abissale di un giocatore, il suo annegare nell’azzardo, dove ogni legame dell’esistenza viene sacrificato sull’altare del niente.
Infine, ecco le Anime Specchianti con Partita aperta. Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa (1 dicembre), altro lavoro che si confronta col nodo intricato del gioco d’azzardo, piaga sociale del nostro tempo. Le due serate vedranno il coinvolgimento di ESC – sportello per giocatori d’azzardo e familiari dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi.

Prossimi appuntamenti