fedeli d’Amore – il film (2021)

un film di Marco Martinelli

voce Ermanna Montanari
musica Luigi Ceccarelli
con Sergio Scarlatella, Ermanna Montanari, Luigi Dadina e con cittadini e adolescenti di Ravenna
soggetto Marco Martinelli e Ermanna Montanari
fotografia Alessandro Tedde
montaggio Marco Martinelli e Francesco Tedde
post produzione Antropotopia
coproduzione Ravenna Teatro/Teatro delle Albe e Antropotopia con il contributo di Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi
organizzazione generale Marcella Nonni e Silvia Pagliano
cura, accompagnamento, relazioni con la stampa Rosalba Ruggeri
produzione Albe/Ravenna Teatro insieme a Antropotopia
con il contributo di Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi e di Assicoop Romagna Futura agente generale UnipolSai Assicurazioni
si ringrazia per la concessione dei filmati d’archivio Archivio Storico Istituto Luce Cinecittà

Il film fedeli d’Amore è una riscrittura e reinvenzione per il cinema dal poemetto scenico di Marco Martinelli ‘attorno’ a Dante e al nostro presente, centrato sulla straordinaria ricerca vocale di Ermanna Montanari e la musica elettroacustica di Luigi Ceccarelli.
La struttura è quella di un “polittico in sette quadri” all’interno dei quali a parlarci sono voci diverse: la nebbia di un’alba del 1321, il demone della fossa dove sono puniti i mercanti di morte, un asino che ha trasportato il poeta nel suo ultimo viaggio, il diavoletto del “rabbuffo” che scatena le risse attorno al denaro, l’Italia che scalcia se stessa, Antonia figlia dell’Alighieri, e “una fine che non è una fine”.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo