Madre

di e con Ermanna Montanari, Stefano Ricci, Daniele Roccato · poemetto scenico di Marco Martinelli · produzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro · in collaborazione con Primavera dei Teatri, Associazione Officine Theatrikés Salénto

È il dittico di un figlio e una madre contadina: lei è caduta in un pozzo, ma confessa di non avere paura, lui si dimena impotente per liberarla. Da quel paesaggio desolato si staglia l’allegoria di una Madre Terra sempre più avvelenata, l’incubo di una “tecnologia” che, anziché aiutare con discrezione l’umanità, si pone come arrogante e distruttrice, capace di devastare equilibri millenari. Nell’intarsio vocale tra italiano e dialetto romagnolo, e tra musica e disegno dal vivo, emergono due figure-simbolo di un futuro minaccioso e indecifrabile: sembrano emblemi di una fiaba orientale.

Date spettacolo
giovedì 25 novembre 2021 ore 21.00
venerdì 26 novembre 2021 ore 21.00
sabato 27 novembre 2021 ore 21.00
domenica 28 novembre 2021 ore 15.30

Leggi qui l’approfondimento di Marco Sciotto:

Incontro e proiezione
sabato 27 novembre
Sala Corelli del Teatro Alighieri

ore 17.00
Presentazione del libro Il teatro nel cinema di Laura Mariani (Luca Sossella Editore 2021). Saranno presenti l’autrice (docente universitaria e studiosa di teatro), Miro Gori (storico del cinema), Francesco Tedde (Antropotopia) in dialogo con Marco Martinelli e Ermanna Montanari

ore 18.00
Proiezione di
Er
un film di Marco Martinelli dedicato all’arte-in-vita di Ermanna

Mostra 
/Stefano Ricci/Madre/Monogao21 
dal 20 novembre al 28 novembre
dalle ore 18.00 alle ore 22.00
galleria Monogao21
mostra Madre di Stefano Ricci
in collaborazione con galleria D406 di Modena

Sabato 20 novembre ore 18.00 Inaugurazione.

Mercoledì 24 novembre alle ore 21.00 Stefano Ricci e Daniele Roccato daranno vita in galleria a una improvvisazione di musica e disegno dal vivo.

Informazioni
tel. 347 7367664
monogao21.it

giovedì 25 Novembre 2021 ore 21:00
21:00

Teatro Alighieri

Acquista biglietti

Ti è piaciuto il nostro articolo? Condividilo