La musica detta ritmi ossessivi e il canto di una voce femminile impartisce ordini a un corpo che si muove dentro una struttura metallica, ora rifugio, ora gabbia. Un corpo spasmodico che agisce tra gesti quotidiani e azioni meccaniche legate alla ripetitività del lavoro in fabbrica. Sullo sfondo, l’Ilva di Taranto, acciaieria più grande d’Europa, le morti bianche, i danni ambientali: necessità e condanna di un vivere contemporaneo.
regia Anna Dora Dorno in scena Nicola Pianzola canti originali e voce dal vivo Anna Dora Dorno musiche Riccardo Nanni oggetti di scena Nicoletta Casali produzione Instabili Vaganti con il sostegno di Spazio OFF di Trento
  • biglietti

    Ingresso: 8€
    Ridotto per ABBONATI a LA STAGIONE DEI TEATRI 2018/2019: 6 €
    Posti limitati, prenotazione obbligatoria al 333 7605760 / 0544 36239 (da giovedì 6 settembre dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18)