30 gennaio 2017

ore 10

CSS Teatro Stabile di Innovazione del Friuli Venezia Giulia Teatro Biondo Stabile di Palermo

Fa’afafine Mi chiamo Alex e sono un dinosauro

Teatro d’attore con videoproiezioni, per bambini dai 10 ai 14 anni.

Fa’afafine – Mi chiamo Alex e sono un dinosauro parla di identità sessuale in modo molto diretto, ma assolutamente plausibile e poetico, contraddicendo una regola non scritta del teatro ragazzi: mai rappresentare una sessualità fuori dalla norma. Alex si presenta come un Fa’afafine, parola che, nella lingua di Samoa, definisce coloro che sin da bambini non amano identificarsi in un sesso o nell’altro e perciò sono ritenuti sacri. Lo spettacolo lo rappresenta nella sua stanza mentre ha deciso di dire al suo Elliot che gli vuole bene. E nel prepararsi al grande incontro è aiutato dai suoi giocattoli che, uno a uno, gli suggeriscono come vestirsi: da maschio, da femmina o da tutte e due insieme? Questo è il problema. E mentre è intento a questa scelta, i genitori lo guardano dal buco della serratura. Non capiscono, nessuno ha spiegato loro come si fa con un bambino così speciale, pensano che sia un problema, credono di doverlo cambiare, ma sarà verosimilmente lui a cambiare loro.

Lo spettacolo, che vanta il patrocinio ufficiale di Amnesty International – Italia ‘per aver affrontato in modo significativo un tema particolarmente difficile a causa di pregiudizi ed ignoranza, rappresentando con dolcezza il dramma vissuto oggi da molti giovani’, ha vinto l’Eolo Awards 2016 come miglior spettacolo di teatro ragazzi e giovani vincitore; il premio Infogiovani 2015 – FIT Festival Lugano; e il premio Scenario Infanzia 2014 con la seguente motivazione: “La storia di un adolescente alla scoperta di sé e della sua identità sessuale ci introduce in uno spazio famigliare popolato di giochi e attraversato da conflitti e aperture oniriche. Un tema arduo, individuato con coraggio e accuratezza di indagine e portato in scena da attori dotati di ironia e leggerezza. Un’occasione importante per stimolare una discussione sulla differenza di genere in ambito educativo e formativo.”. E’ stato inoltre selezionato al Kilowatt Festival 2016.

1 ora

www.cssudine.it
www.teatrobiondo.it

  • biglietti

    Ingresso spettacolo € 4,50 · Trasporto € 3,50
    Insegnanti e accompagnatori ingresso gratuito