L’Associazione Ubu per Franco Quadri, nata nel 2012, opera intorno all’opera del grande critico e editore italiano. I suoi fondatori e attuali componenti sono stati invitati dal Teatro delle Albe a dialogare sull’identità di questa impresa, sulla chiamata a cui essa risponde, legata alla necessità di condividere un patrimonio culturale e alla sua possibile o impossibile continuità di un corpo critico che ancora scalpita.
Le direzioni di lavoro dell’Associazione vanno dalla creazione dell’Archivio Franco Quadri-Ubulibri – curato dalla Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori cui si legano alcune pubblicazioni e altre iniziative (tra le pubblicazioni anche Panta Franco Quadri, edito da Bompiani a cura di Renata M. Molinari e Jacopo Quadri, e tra i materiali in rete l’intera collezione dei Pataloghi, annuari del teatro italiano 1979-2010, e il Catalogo storico Ubulibri) – alla realizzazione dei Premi Ubu (di cui l’Associazione cura e pubblica online il database contenente tutte le produzioni del teatro italiano), alla necessità di costruire una memoria viva, attraverso la creazione di contesti e formati inediti. L’Associazione, presieduta da Jacopo Quadri, collabora alla promozione di documentari teatrali su artisti legati al percorso della casa editrice Ubulibri.

nel corso dell’incontro

In viva voce. Letture dagli scritti di Franco Quadri
Ermanna Montanari legge un brano da La solitudine del critico (Panta Franco Quadri, Bompiani)
a cura dell’Associazione Ubu per Franco Quadri, da un’idea di Fiorenza Menni/Ateliersi
in collaborazione con Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori/Fondo Franco Quadri-Ubulibri

a seguire