11 dicembre 2018

ore 10.00
8 - 14 anni / 60 minuti / teatro d’attore e teatro danza

Collettivo Clochart

DESPRESSO Michele Comite

Aiutami tu
Due attori-clown, Alessandra e Michele, affrontano in scena, con la parola e con il linguaggio del corpo, la questione della tristezza e di quegli ostacoli che ogni crescita emotiva e psichica si trova a dover superare. Alessandra è, nella realtà, una persona con la sindrome di down, ovvero portatrice di una disabilità intellettiva e di una grazia tutta particolare. Michele, nella finzione, è un ragazzo alle prese con un momento di crisi che lo porta a isolarsi dalla realtà. Il loro “gioco”, tra dialoghi e movimenti di danza, tra verità e ironia, porterà al rovesciamento di quel punto di vista secondo il quale la forza dovrebbe risiedere in una presunta “normalità”, punto di vista che si rivela limitato soprattutto se non è capace di riconoscere l’esistenza di infinite “normalità”. Sarà proprio Alessandra ad aiutare Michele a risollevarsi, con il suo “segreto” di vitalità.

Un esercizio dello sguardo
La dimensione della disabilità viene qui guardata sotto una luce elementare, che ne svela la potenzialità espressiva ed esistenziale, al di là di pietismi e sensazionalismi. Il teatro si dimostra ancora una volta uno strumento speciale per indagare i temi dell’accoglienza e del rapporto con l’altro. Un gioco scenico capace di smontare con agilità i pregiudizi e farsi modello di esperienza. Un esercizio dello sguardo che, mentre si posa sui limiti, viene portato a riconoscerne le sconfinate possibilità.

con Alessandra Carraro e Michele Comite regia e drammaturgia Michele Comite coreografie Jemima Hoadley costumi Chiara Defant scenografie Sergio Debertolis
  • biglietti

    Ingresso spettacoli 5 €
    Insegnanti e accompagnatori ingresso gratuito
    pullman 4 €

    Prenotazioni
    Le prenotazioni si possono effettuare durante tutto l’anno scolastico esclusivamente per via telefonica nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 12.00: dal 25 settembre al 31 ottobre al numero 0544 30227 e dal 2 novembre al numero 0544 32149 (Sara Maioli). La prenotazione telefonica va necessariamente confermata entro tre giorni inviando il modulo compilato all’indirizzo ragazziateatro@ravennateatro.com
    I biglietti si ritirano e si pagano il giorno stesso dello spettacolo. Le eventuali disdette vanno comunicate telefonicamente e confermate via mail entro 30 giorni prima della data dello spettacolo prenotato.
    La disdetta non comunicata entro i tempi comporta il pagamento di una penale pari a 3 € per ogni prenotato.

    Pullman
    Ravenna Teatro offre la possibilità di raggiungere il teatro in pullman. Il servizio va richiesto al momento della prenotazione degli spettacoli e costa 4 € a testa. Il pullman partirà dalle scuole di Ravenna città alle ore 9.30, e da quelle del forese alle 9.10. I bambini delle scuole dell’infanzia saranno accompagnati all’ingresso del Rasi, i più grandi giungeranno al teatro dalla fermata di viale Farini di fronte al Liceo Classico “Dante Alighieri”.
    Si invitano i docenti a utilizzare i mezzi pubblici; le fermate prossime al teatro Rasi sono delle linee: 1, 3, 4, 5, 8, 18, 70, 80.