dal 23 aprile
al 24 aprile 2018

ore 10

Drammatico Vegetale / Ensemble Mosaici Sonori

BABAR L’ELEFANTINO

La prima storia di Babar, è stata creata negli anni ’30 in Francia, grazie alla fantasia della moglie di Jean de Brunhoff, Cecile, che inventò le storie di Babar di sera in sera, raccontandole ai suoi bambini per farli addormentare sereni.
Il personaggio diventa presto un celebre eroe protagonista di tante avventure. Francis Poulenc, intorno al 1940 si trovava a suonare il pianoforte in famiglia, con amici e una sua nipotina, gli propone di mettere in musica la sua storia preferita. Fu così che Poulenc iniziò a improvvisare al pianoforte una colonna sonora per accompagnare le avventure di Babar. Da allora Babar l’elefantino è diventata un classico della musica per bambini. La musica ironica e descrittiva, ci porta nel cuore della foresta, dove l’elefantino vive felice insieme alla sua mamma, ma un cacciatore cattivo è in agguato e l’elefantessa viene colpita a morte, cosí Babar dovrà cercarsi un’altra mamma e la trova in una gentile vecchia signora che lo inizia alla vita di città. Dopo alcuni anni, Arturo e Celeste, i suoi cuginetti, lo convincono a ritornare, ma proprio mentre il corteo torna verso la foresta, il re degli elefanti muore, dopo aver mangiato un fungo cattivo; allora Cornelius, il più anziano del branco, chiede a Babar di diventare re, che felice accetta a condizione che Celeste divenga la sua regina. Un tripudio festante accoglie l’incoronazione e il matrimonio di Babar. Una storia formativa, triste, ma divertente, poetica, originale, piena di fantasia. La musica di Poulenc è attentissima ad ogni sfumatura degli stati d’animo dei protagonisti, raffinata e coinvolgente; due attori in scena raccontano con immagini e figure, accompagnati musicalmente dell’Ensemble Mosaici Sonori, diretto dal Maestro Orio Conti.

  • biglietti

    Ragazzi a teatro· Ingresso spettacoli € 4,50.

    Trasporto € 3,50

    Insegnanti e accompagnatori ingresso gratuito.

    Pagamento il giorno stesso dello spettacolo presso la biglietteria.

    Pagamento tramite bonifico bancario: una settimana di anticipo rispetto alla data dello spettacolo e non verranno rimborsati i soldi di eventuali bambini assenti.

    Prenotazioni martedì, mercoledì, giovedì dalle 9,30 alle 12; 

    da martedì 26 settembre a martedì 31 ottobre 2017 al numero 0544 30227,

    da novembre, fino al termine della rassegna telefonare al numero 0544 32149 (stessi giorni e orari, se c’è spettacolo, sarete richiamati).

    Dopo la prenotazione telefonica avete  tre giorni di tempo per confermarla, inviando questo modulo via e mail a ragazziateatro@ravennateatro.com

    Le disdette dovranno essere comunicate telefonicamente e successivamente via mail entro e non oltre i 30 giorni precedenti la data dello spettacolo prenotato. In caso contrario si dovrà versare una penale di € 3 per ogni prenotato pagante, presso gli uffici di Ravenna Teatro (via di Roma 39, Ravenna).

    Il pullman giunge presso le scuole di Ravenna circa 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo e 45 minuti presso le scuole del forese; si consiglia l’utilizzo dei mezzi pubblici per le scuole della città.

    I pullman che trasportano i bambini delle scuole dell’infanzia fanno scalo in via di Roma davanti al Teatro Rasi, gli altri presso viale Farini, di fronte al Liceo Classico.

    Luoghi di spettacolo

    Teatro Rasi via di Roma 39, Ravenna
    VulKano, via Cella 261 San Bartolo (Ra)
    Informazioni Ravenna Teatro, Sara Maioli, Teatro Rasi via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544 36239, ragazziateatro@ravennateatro.com