from April 2nd
to April 9th 2017

dalle 15 alle 19
inaugurazione domenica 2 aprile alle 12.00
ingresso gratuito

Antonino Costa

Scorciatoie Scatti in bianco e nero su percorsi urbani trasversali Gli irregolari. Festa di doppiozero

La mostra di Antonino Costa presenta dieci scatti dedicati ai percorsi pedonali tracciati dai passanti a Milano, sia in centro che in periferia. Sono “scorciatoie”, vie brevi, visibili ovunque, e a cui pochi dedicano attenzione. La mostra è accompagnata da un testo di Massimo Recalcati scritto in questa occasione, raccolto con la riproduzione delle fotografie in un piccolo catalogo della serie “Segnature” curato da Paola Lenarduzzi (testo in italiano e inglese) disponibile presso lo Studio Danilo Montanari dove avrà luogo l’esposizione.

Nelle dieci fotografie che compongono questa breve mostra, il punto di vista è quello del pedone: di chi va a piedi in città evitando traffico, zebre, semafori; cercando scorciatoie per attraversare piazzuole, per non seguire lunghi percorsi obbligati dal disegno dell’urbanistica stradale. Ho fotografato a Milano.
Il baricentro accomunante di queste fotografie va cercato nella posizione della macchina fotografica al momento dello scatto: l’altezza dal suolo, la frontalità del quadro. Non varia altresì l’obiettivo usato.
Ancora una volta ho affidato la resa delle immagini alla pellicola in bianco e nero.
Ho scelto i soggetti camminando, usufruendo di queste scorciatoie formatesi come sentieri sul suolo cittadino, già in periferia come in centro; al contempo un utilizzo e un sopralluogo per decidere l’ora dello scatto.
Antonino Costa

 

Palermitano di origine, Antonino Costa vive e lavora a Milano dove opera in pubblicità e nel cinema come cineoperatore e direttore della fotografia, e nella moda come fotografo. Formatosi alla NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano – e in contesti newyorkesi, porta avanti un percorso personale nella fotografia del paesaggio. Tra le esposizioni personali, è del 2016 Milano Zona Cinque (Galleria Lorenzo Vatalaro, Sala espositiva del Centro Puecher, Milano; e Spazio Espositivo del Caffè Internazionale, Palermo). Tra le pubblicazioni: Viaggio ai bordi di periferia. Il racconto di un’altra Milano (“Corriere della Sera”, 2016); Catalogo della mostra Milano Zona Cinque (Editore Flaccovio, 2016).