April 9th 2017

l'incontro si terrà nel corso del pomeriggio, tra le 15 e le 19

Gli irregolari. Festa di doppiozero

Paolo Gioli in dialogo con Elio Grazioli

Paolo Gioli
Autore di opere che si muovono tra cinema, pittura e fotografia, Paolo Gioli si forma negli anni Sessanta e Settanta tra New York e Roma, nell’orbita del New American Cinema, della Cooperativa di Cinema Indipendente e del Filmstudio, e, in pittura, della New York School. Produce i primi film usando la cinecamera come un laboratorio sulla scia dei Lumière. Sue opere sono state esposte in Italia, Europa, America: al Musée Nicéphore Nièpce di Châlon s/Saône e al Centro Pompidou di Parigi (1983), ai R.I.P. di Arles (tra il 1982 e il 1998), al Palazzo delle Esposizioni di Roma (1996), al Museo di Fotografia Contemporanea a Cinisello (2008). I film sono stati mostrati nei più importanti festival internazionali. Nel 2006 Minerva-RaroVideo ha pubblicato un doppio dvd con una selezione di quattordici suoi film. A giugno del 2009 il Pesaro Film Festival gli ha tributato un omaggio con una retrospettiva completa.

Elio Grazioli
Critico d’arte contemporanea e fotografia, insegna Storia dell’arte contemporanea all’Università e all’Accademia di Belle Arti di Bergamo. Dirige, con Marco Belpoliti, la collana “Riga” per Marcos y Marcos e, con Riccardo Panattoni, la collana “Imm’ ” per Moretti & Vitali. Fa parte del comitato curatori di “Fotografia europea” (Reggio Emilia). Curatore e traduttore dei libri di Rosalind Krauss, ha pubblicato numerosi volumi, tra i quali ricordiamo: La polvere nell’arte. Da Leonardo a Bacon (Bruno Mondadori, 2004), La collezione come forma d’arte (Johan & Levi, 2012), Duchamp oltre la fotografia. Strategie dell’infrasottile (Johan & Levi, 2017).

 

Ingresso gratuito