Si narra di un’ochina che si stacca dal branco per deporre le uova nel bosco, dove una volpe, prima con la forza, poi con l’astuzia, tenta di mangiarsele. Nonostante i ripetuti e goffi tentativi della volpe, mamma oca, che sa bene come proteggere i suoi piccoli, riuscirà alla fine ad avere la meglio, vincendo la paura. Una scenografia essenziale, evocativa dei luoghi della storia, insieme all’uso di burattini, consente di giocare con prospettive differenti: grande, piccolo, alto, basso, vicino e lontano.