from April 26th
to April 27th 2017

ore 21

Fortebraccio Teatro

I GIGANTI DELLA MONTAGNA di Luigi Pirandello

Roberto Latini vincitore del Premio della Critica 2015 (ANCT) per I giganti della montagna, Gianluca Misiti vincitore del Premio Ubu 2015 come Miglior progetto sonoro o musiche originali, Spettacolo finalista al Premio Ubu 2015 come Spettacolo dell’anno, Roberto Latini finalista al Premio Ubu 2015 come Miglior attore o perforare: queste le credenziali di questo spettacolo.
Spiega il regista: «Trovo perfetto per Pirandello e per il Novecento che il lascito ultimo di un autore così fondamentale per il contemporaneo sia senza conclusione. Dopo le bellissime messe in scena che grandissimi registi e attori del nostro Teatro recente e contemporaneo ci hanno già regalato, penso ci sia l’occasione di non resistere ad altre tentazioni. Voglio immaginare tutta l’immaginazione che posso per muovere dalle parole di Pirandello verso un limite che non conosco. Portarle “al di fuori di tempo e spazio”, come indicato nella prima didascalia, toglierle ai personaggi e alle loro sfumature, ai caratteri, ai meccanismi dialogici, sperando possano portarmi ad altro, altro che non so, altro, oltre tutto quello che può sembrare. Se i limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo, per andare appena oltre, per provarci almeno, devo muovere proprio da quelli.»

con Roberto Latini . musiche e suoni Gianluca Misiti . luci Max Mugnai . video Barbara Weigel . elementi di scena Silvano Santinelli, Luca Baldini assistenti alla regia Lorenzo Berti, Alessandro Porcu direzione tecnica Max Mugnai . movimenti di scena Marco Mencacci, Federico Lepri organizzazione Nicole Arbelli . foto Simone Cecchetti . adattamento e regia Roberto Latini . produzione Fortebraccio Teatro in collaborazione con Armunia Festival Costa degli Etruschi Festival Orizzonti . Fondazione Orizzonti d’Arte Emilia Romagna Teatro Fondazione